Come rendere più efficace (ed efficiente) il sistema di gestione per la qualità ISO 9001

In Italia abbiamo superato da tempo le 100.000 organizzazioni certificate con oltre 125.000 siti in totale (fonte Accredia). Tuttavia il trend di crescita annuale tende ad essere stabile e, negli ultimi anni, addirittura in calo. Molte aziende in Italia e nel mondo hanno restituito il certificato ISO 9001, segno che qualcosa non va in termini di efficacia ed efficienza del sistema. In parole povere i costi legati al personale interno, all’ente terzo, ai consulenti etc. non si ripagano. Partecipai ad una ricerca qualche anno fa sulle difficoltà nel mantenere il sistema qualità, ricerca pubblicata dal referenziato Journal “Production Planning &…

COS’E’ E COME UTILIZZARE AL MEGLIO LA TECNICA FMEA

La tecnica FMEA (Failure Modes and Effect Analysis) risale agli anni ’60 e fu inizialmente utilizzata dalla NASA per i primi voli spaziali. Contrariamente a quello che si crede la tecnica nasce non per l’affidabilità dei componenti dei veicoli spaziali bensì per i rischi legati all’alimentazione degli astronauti. Questo ci porta subito a capire che la FMEA è una potente tecnica di RISK ANALYSIS e RISK MANAGEMENT e come tale utilizzabile in molti ambiti. Essendo legata al concetto di prevenzione del rischio, chiaramente i suoi utilizzi sono maggiormente concentrati in settori quali l’aerospazio, l’automotive, il medicale ed altri. Nel settore…

Certificarsi IATF 16949

La certificazione IATF 16949 è l’evoluzione della precedente certificazione ISO/TS 16969 soppiantata nel 2016 e che sua volta rappresentava la standardizzazione di vecchi standard quali l’americano QS 9000, l’italiano AVSQ 94, il VDA tedesco ed altri minori. Oggi, quando si parla di una certificazione per il sistema di gestione per la qualità nel settore della progettazione, produzione e servizi di componenti auto, incluso l’aftermarket, IATF 16949 è l’unica certificazione internazionalmente riconosciuta. Oramai è il biglietto da visita fondamentale per farsi prendere in considerazione dai principali produttori di automobili, camion e perfino moto. Ma qual è il percorso per ottenere tale…

PROTOCOLLI COVID E MODELLI 231

Chi pensa che l’art 25 Septies del d. Legislativo 231/01 e smi, sia già stato trattato nella Sezione Salute e Sicurezza della parte Speciale del proprio MOG sbaglia. E’ vero che il rischio Covid è un rischio esogeno, ovvero non direttamente collegato allo specifico luogo di lavoro, ma è anche vero che nella valutazione del rischio globale del luogo di lavoro stesso occorre valutare sia la componente endogena che esogena. Come ben noto, le recenti disposizioni governative, hanno imposto alle aziende i Protocolli legati al Coronavirus, recentemente integrati ed inseriti come allegato 12 nel DPCM 17 maggio 2020. In sintesi…